I film in uscita dal 12 giugno 2009

zach-galifianakis-ed-helms-justin-bartha-e-bradley-cooper-in-una-scena-del-film-una-notte-da-leoni-118422talulah-riley-in-una-scena-del-film-i-love-radio-rock

cinepresa di cinemavistodame Nei Cinema dal 12 Giugno 2009

  • Una notte da leoni – di Todd Phillips
  • I Love Radio Rock – di Richard Curtis
  • Amore & altri crimini – di Stefan Arsenijevic
  • Moonacre – I segreti dell’ultima luna – di Gabor Csupo
  • Martyrs – di Pascal Laugier
  • Sacro e profano – di Madonna
  • Jonas Brothers: The 3d Concert Experience – di Bruce Hendricks
  • Un’estate ai Caraibi – di Carlo Vanzina

Una notte da leoni_big

Una notte da leoni

titolo originale: The Hangover
nazione: U.S.A.
anno: 2009
regia: Todd Phillips
genere: Commedia
durata: n.d.
distribuzione: Warner Bros
cast: B. Cooper • H. Graham • J. Tambor (Sid Garner) • J. Bartha
sceneggiatura: J. Lucas • S. Moore
fotografia: L. Sher

Trama: Ambientato a Las Vegas, “The Hangover” è incentrato su tre testimoni che perdono l’amico che si deve sposare dopo diverse disavventure da ubriachi. Ripercorrendo quello che hanno combinato devono ritrovarlo.

Ve lo ricordate Borat: Cultural Learnings of America for Make Benefit Glorious Nation of Kazakhstan (2006)? Uno dei film in assluto più asurdi e divertenti della storia del cinema?

Beh sono lieto di annunciarvi che Todd Phillips, il regista di questo film nonché produttore televisivo USA, è anche lo sceneggiatore di questa pellicola, che secondo me, è, in assoluto, l’usicta migliore della settimana. Ammesso che non esca il 19 giugno ;)

La classica commedia demenziale che questo autore ha tutte le competenze per dirigere.

Se vi volete fare due o anche quattro risate intelligenti, andate a vedere questo film e mi saprete dire.

Come dite? Ah beh si certo non siamo americani, questo è vero, ma io un film dello sceneggiatore di Borat non me lo perdo per nulla al mondo, non so voi.

Quattro stars.

I love Radio Rock_big

I Love Radio Rock

titolo originale: The Boat That Rocked
nazione: Gran Bretagna
anno: 2009
regia: Richard Curtis
genere: Commedia
durata: 135 min.
distribuzione: Universal Pictures
cast: G. Arterton (Desiree) • P. Hoffman (il conte) • B. Nighy (Quentin) • T. Sturridge (Carl) • J. Jones (Eleonore) • K. Branagh (Mr. Dormandy) • R. Darby (Angus) • R. Ifans (Gavin)
sceneggiatura: R. Curtis
fotografia: D. Cohen
montaggio: E. Hickox

Trama: Nel 1966 la BBC trasmetteva solo 2 ore di rock and roll alla settimana. Ma una radio privata trasmetteva musica rock e pop, da una nave al largo della Gran Bretagna, 24 ore al giorno. E 25 milioni di persone – più di metà della popolazione britannica – ascoltava questi pirati ogni giorno. Dopo essere stato espulso da scuola, Carl viene spedito dalla sua ricca madre, frequentatrice dei salotti alla moda, presso il suo padrino Quentin, con la speranza che capisca ciò che vuole fare nella vita. Ma Quentin è il capo di Radio Rock…

Vi starete chiedendo chi sia questo regista inglese Richard Curtis. E’ il regista di Mr. Bean in vacanza, che è un film che mi divertì assai nel 2007.

Philip-Seymour-Hoffman

Spiccano, inoltre, nel cast, due nomi che dovrebbero essere una garanzia assoluta: Kenneth Branagh e Philip Seymour Hoffman che è, in questo momento, uno degli attori più bravi in assoluto al mondo.

Non vorrei sbagliarmi ma ritengo che questo sia il secondo film da vedere delle uscite del 12 giugno.

Accontentatevi … del resto il momento estivo (o meglio pre-estivo) … è quello che è.

Tre stars virgola cinque (che potrebbero anche aumentare dopo la visione in sala).

Amore ed altri crimini_big

Amore & altri crimini

titolo originale: Ljubav i drugi zlocini
nazione: Serbia e Montenegro / Germania / Austria / Slovenia
anno: 2008
regia: Stefan Arsenijevic
genere: Drammatico
durata: 105 min.
distribuzione: Ripley’s film
cast: A. Dobra (Anica) • V. Kostic (Stanislav) • M. Dravic (madre) • F. Stojanovic (Milutin) • H. Schwamborn (Ivana) • L. Bandovic (Nikola)
sceneggiatura: S. Arsenijevic • S. Koljevic • B. Vuletic
musiche: O. Welter
fotografia: S. Tansek
montaggio: A. Bird

Trama: La trentenne Anica, compagna di un pericoloso boss, Milutin, decide di cambiare vita e di lasciare il paese. Prima di fare tutto ciò però ha ben pensato di derubare il suo uomo. Ma Milutin è un uomo molto astuto, che ha ben capito le intenzioni di Anica; così quando la ragazza è ormai pronta a partire il boss le rivelerà il suo amore …

Per questa pellicola, che è una coproduzione strana assai a dire il vero, il regista Stefan Arsenijevic ha vinto un award come Best Director al Sofia International Film Festival.

Questa per dirne una, come direbbe il Valerio Mastandrea di “Non pensarci” che adesso ci hanno fatto pure la serie TV, ci hanno fatto … mah.

Sempre lo stesso regista si era messo in luce, nel 2005, come co-autore di un film degno di essere annotato:

Lost and Found (2005) (episodio “Fabulous Vera”)

Che pure aveva vinto l’award Burgas Municipality Award ‘Silver Sea-Gull’ al Sofia International Film Festival ed una nomination come miglior film al Mar del Plata Film Festival.

Questo per dirne altre e due.

Io dico che questo film potrebbe essere meglio di quello che sembra, e ve lo annoto con tre stars virgola cinque. Ma si dai. Fidatevi.

moonacre - i sergreti delll'utima luna_big

Moonacre – I segreti dell’ultima luna

titolo originale: The Secret of Moonacre
nazione: Ungheria / Gran Bretagna / Francia
anno: 2008
regia: Gabor Csupo
genere: Fantasy
durata: 103 min.
distribuzione: Moviemax
cast: I. Gruffudd (Sir Benjamin) • D. Richards (Maria) • T. Curry (Coeur de Noir) • N. McElhone (Loveday) • J. Stevenson (Miss Heliotrope) • A. Prew (Robin)
sceneggiatura: L. Shuttleworth • G. Alborough
musiche: A. Balasz
fotografia: D. Eggby
montaggio: J. Rodd

Trama: Dopo la morte del padre, la tredicenne Maria Merryweather, trasferita a casa del suo eccentrico zio, viene catapultata in un mondo misterioso in cui scopre di avere un ruolo fondamentale: svelare i segreti della sua famiglia prima del sorgere dell’ultima luna …

Questa pellicola ha girato per festival minori come il Toronto Film Festival o il London Film Festival. Festival ai quali non ha raccattato neanche un award. Che, voglio dire, son cose.

Aggiungeteci che il regista Gabor Csupo è più un produttore di televisione, ed un esperto di animazione, uno sceneggiatore, ed anche un autore di musiche (un compositore), che un regista.

Come regista si annotano (ed anche sceneggiatore in verità), pellicole come:

  • Immigrants (L.A. Dolce Vita) (2008)
  • The Secret of Moonacre (2008)
  • Bridge to Terabithia (2007)

A voi dicono qualcosa?

A me no.

Non saprei … chi segue questo blog sa che film catalogati nei generi:

Adventure | Family | Fantasy | Romance

non sono esattamente nelle nostre corde.

Per ora accontentatevi di tre stars, e chiusa lì.

Per altro il titolo riecheggia un bellissimo film del maestro Eric Romer (Le notti della luna piena) che mi ricorda un periodo assai bello della mia vita …

Martyrs_big

Martyrs

titolo originale: Martyrs
nazione: Francia
anno: 2007
regia: Pascal Laugier
genere: Thriller
durata: 95 min.
distribuzione: Videa CDE
cast: M. Jampanoï (Lucie) • M. Alaoui (Anna) • C. Bégin (signora) • R. Toupin (padre) • P. Tulasne • J. Gosselin
sceneggiatura: P. Laugier
musiche: A. Cortés • W. Cortés
montaggio: S. Prangère

Trama: Lucie è scomparsa da un anno, viene ritrovata mentre cammina lungo una strada, in stato catatonico, confusa, non ricorda nulla. La polizia scopre il luogo dove la giovane è stata rinchiusa, un vecchio mattatoio abbandonato. Lucie non porta alcun segno di abuso sessuale o di violenza. Quindici anni dopo, Lucie si trova in una casa in mezzo alla foresta, ha un fucile in mano, si sentono dei colpi… Lucie ha ucciso un uomo…
Secondo lungometraggio di Pascal Laugier, distintosi in Francia nel 2004 con il suo primo film “Saint-Ange”.

Diciamo una nomination al Sitges – Catalonian International Film Festival.

Diciamo anche che questo Pascal Laugier se la cavicchia sia come sceneggiatore che come regista, ma avendo negli occhi la bellezza di “Antichrist” di Lars von Trier, come faccio a dare più di tre stars a questa pellicola?

Infatti non ce la faccio e do tre stars.

Sacro e Profano_big

Sacro e profano

titolo originale: Filth and Wisdom
nazione: Gran Bretagna
anno: 2007
regia: Madonna
genere: Commedia
durata: 80 min.
distribuzione: Sacher Distribuzione
cast: E. Hutz (A.K.) • H. Weston (Holly) • V. McClure (Juliette) • R. Grant (professor Flynn)
sceneggiatura: D. Cadan
fotografia: T. Maurice-Jones

Trama: A.K., al secolo Andriy Krystiyan, è arrivato in Inghilterra dall’Ucraina con la speranza di diventare una star della musica con il suo gruppo, i Gogol Bordello. In attesa dell’agognato successo, si guadagna da vivere con ruoli ‘en travesti’ e divide i suoi sogni di gloria con le coinquiline Juliette e Holly. Juliette lavora nella farmacia dell’indiano sig. Sardeep ma aspira a un futuro da missionaria in Africa, per aiutare i bambini affamati. Holly, invece, nella speranza di essere ammessa al Royal Ballet, per mantenersi sfrutta le sue doti di ballerina praticando la lapdance al Beechman’s Exotic Gentleman’s Club.

E’ il film scritto e diretto da Madonna. Madonna mia. Mi stupisce solo che lo distribuisca la Sacher Film (si si quella di Nanni Moretti) che in genere fa un attento scouting delle pellicole. Sarà una marchetta sperando di raccattare un po’ di dindi vista la celebrità della regista.

E Nanni Nanni anche tu ogni tanto ci stupisci, soprattutto da quando ti sei separato da barbagallo (che una cosa del genere forse non l’avrebbe fatta mai chiss).

Abbiamo già la nostra di vita disperata che non avverto, in questo weekend, il bisogno di andare a raccattarne altra a Londra … non so voi.

2 stars virgola cinque.

the 3d concert experience_big

Jonas Brothers: The 3d Concert Experience

titolo originale: Jonas Brothers: The 3d Concert Experience
nazione: U.S.A.
anno: 2009
regia: Bruce Hendricks
genere: Musicale
durata: 78 min.
distribuzione: Buena Vista International
fotografia: M. Amundsen • R. Smoot
montaggio: M. Tronick

Trama: Un concerto 3-D concert del tour 2008 dei Jonas Brothers “Burning Up”, ed un dietro le quinte del live.

Posso dirlo senza reticenze?

Questo film documentario musicale … ehm … è un pacco assoluto che cercano di rifilarci, e non lasciatevi confondere dalla casa di distribuzione o dai produttori.

Ah si è in 3D … figo, … e allora?

1 star.

Un'estate ai Caraibi

Un’estate ai Caraibi

titolo originale: Un’estate ai Caraibi
nazione: Italia
anno: 2009
regia: Carlo Vanzina
genere: Commedia
durata: n.d.
distribuzione: Medusa Film
cast: G. Proietti (Giulio Bonetti) • E. Brignano • B. Izzo • C. Buccirosso • E. Bertolino
sceneggiatura: C. Vanzina • E. Vanzina

Trama: Giulio Bonetti è un grande attore in disgrazia che si ritrova per caso sul set di un famosissimo film di Pirati in compagnia di una attrice di fama mondiale. Un’estate ai Caraibi, dove s’intrecciano storie più o meno ordinarie.

Non voglio fare né il cinefilo a tutti i costi, né l’intransigente culturale, ma è che davvero trovo triste che in Italia si dia così tanto spazio, a certo cinema.

Dopo i cinepanettoni civolevano davver anche questi cinegelati?

Oh si certo lo so.

La commedia all’italiana ha una lunga e nobile tradizione di cinema estivo.

Ma quello dei nostri padri.

Pellicole come “Il sorpasso di Dino Risi“, e attrici della bellezza di Catherine Spaak, sono cose che si studiano ai corsi di cinema.

Ma i film dei Vanzina no vi prego.

E trovo anche molto triste che attori del calibro di Gigi Proietti, per lavorare nel cinema, debbano piegarsi a queste assurde regole del nostro attuale, e, scusatemi se ve lo dico con tanta chiarezza, desolante mercato, guidato da un momento culturale e produttivo, non solo del cinema, veramente ai minimi storici.

Mi dispaice solo per attori come, Mattioli, che in mano a registi bravi potrebbero forse essere rivalutati e utilizzati meglio, vi sembrerò pazzo ma di questo sono assolutamente convninto.

In questo nuovo scult pare ci sia il sosia di Berlusconi che cerca di farsi aiutare per tradire la moglie.

Che Carlo Vanzina niente niente sapeva già qualcosa?

Che desolation raga.

Alla prossima.

Attenzione che questa settimana su alcune uscite sono certo, su altre no, forse escono la prossima settimana (in quel caso tutto lavoro in meno giovedì prossimo).

Un’ultima avvertenza forse dovrebbe uscire anche:

Ken il guerriero – La leggenda di Raoul

un film di Toshihiro Hirano del 2007, con Hiroshi Abe, Takashi Ukaji, Yuriko Ishida, Nobuaki Kakuda, Kou Shibasaki, Daisuke Gôri, Daisuke Namikawa, Maaya Sakamoto, Kenyû Horiuchi, Chikao Ôtsuka. Prodotto in Giappone. Durata: 85 minuti. Distribuito in Italia da Mikado a partire dal 12.06.2009

Ma non ne sono certissimo se dovesse uscire integrerò il post.

A cura di cinemavistodame.com

Annunci

~ di Roberto Bernabo' su 11 giugno 2009.

6 Risposte to “I film in uscita dal 12 giugno 2009”

  1. Mmm… confermo il commento della scorsa settimana… d’estase si fa difficile andare al cinema… fortuna che ci sono tutte le manifestazioni estive tra teatro e concerti, potresti rispondere… mmm… ti dirò quest’anno mi sembra un po’ fiacco… tante cose buone sulla carta ma poi…
    Buona settimana iniziata!

  2. @Godot Se non lo hai ancora fatto, guardati “Antichrist” – di Lars von Trier, un vero capolavoro ;)

    Rob.

  3. Eh purtroppo Rob l’ho visto quando è uscito… o dovrei dire “fortunatamente” visto che mi è piaciuto tanto… d’altronde… ti ho già detto che mi piacciono molto i film di registi fobici?! :D

  4. @Godot … ma non sapevo se poi lo avevi visto ;)

  5. non ci capisco nullaaaa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: