I film in uscita dal 8 maggio 2009

magaly-solier-e-anita-chaquiri-nel-film-the-milk-of-sorrow-la-teta-asustada-103812zachary-quinto-e-zoe-saldana-in-una-scena-del-film-star-trek-115514una-sequenza-del-film-terra-madre-104453

cinepresa di cinemavistodame Nei Cinema dal 8 Maggio 2009

  • Il canto di Paloma – di Claudia Llosa
  • Star Trek – di  J.J. Abrams
  • Terra madre – di Ermanno Olmi
  • Star System – Se non ci sei non esisti – di Robert B. Weide
  • San Valentino di sangue in 3D – di Patrick Lussier
  • Principessa – di Giorgio Arcelli
  • La casa sulle nuvole – di Claudio Giovannesi
  • Il sangue dei vinti – di Michele Soavi
  • Valzer – di Salvatore Maira
  • Just Friends – Solo amici – di R. Kumble
  • Giving Voice – La voce naturale – di Alessandro Fabrizi
  • Feisbum! Il film – di Mauro Mancini • Giancarlo Rolandi • Dino Giarrusso • Emanuele Sana • Laura Luchetti • Alessandro Capone • Serafino Murri

un-immagine-di-che-guerriglia-110607

Nei cinema dal 30 aprile 2009 (scusate il ritardo)

Che guerriglia

Che – Guerriglia

titolo originale: Che: Part Two
nazione: U.S.A.
anno: 2008
regia: Steven Soderbergh
genere: Biografico
durata: 131 min.
distribuzione: Bim Distribuzione
cast: B. Del Toro (Ernesto ‘Che’ Guevara) • R. Santoro (Raul Castro) • C. Sandino Moreno (Aleida March) • F. Potente (Tania) • J. de Almeida (René Barrientos) • C. Bardem (Moisés Guevara) • Y. Vazquez (Alejandro Ramírez) • M. Damon (Fr. Schwartz)
sceneggiatura: B. Van Der Veen • P. Buchman
musiche: A. Iglesias
fotografia: S. Soderbergh
montaggio: P. Zumárraga
uscita nelle sale: 30 Aprile 2009

Trama: Dopo aver contribuito a rovesciare la dittatura di Fulgencio Batista a Cuba, Che Guevara si sposta verso Africa e poi Sud America per fomentare nuove rivoluzioni, prima di essere catturato fra le montagne della Bolivia.

Su questo film ho già in pratica già detto tutto qui.

Quattro stars – scusate il ritardo.

Dal 8 maggio 2009 nelle sale italiane

Star Trek

Star Trek (2009)

titolo originale: Star Trek
nazione: U.S.A.
anno: 2009
regia: J.J. Abrams
genere: Fantascienza
durata: 122 min.
distribuzione: Universal Pictures
cast: C. Pine (Kirk) • Z. Quinto (Spock) • E. Bana (Nero) • S. Pegg (Scotty) • W. Ryder (Amanda Grayson) • Z. Saldana (Nyota Uhura) • K. Urban (Leonard ‘Bones’ McCoy) • J. Cho (Hikaru Sulu) • B. Greenwood (Christopher Pike) • B. Cross (Sarek) • A. Yelchin (Pavel Chekov) • L. Nimoy (vecchio Spock) • G. Ellis (capo ingegnere Olsen) • C. Hemsworth (George Kirk)
sceneggiatura: R. Orci • A. Kurtzman
musiche: M. Giacchino
fotografia: D. Mindel
montaggio: M. Brandon • M. Markey

Trama: Dal regista newyorkese J.J. Abrams (produttore di Lost) arriva l’undicesimo capitolo della saga cinematografica di Star Trek. I Romulani trovano un modo per tornare indietro nel tempo, in questo modo potranno vendicarsi della Federazione e del loro più acerrino nemico il capitano Kirk. Spock, scoperto il piano, tornerà anche lui indietro nel tempo per proteggere il suo miglior amico e si unirà con lo Spock del passato per salvare Kirk, e il futuro dell’universo.

Due garanzie e due dubbi.

La prima è J.J. Abrams.
La seconda è la saga di Star Trek
Il terzo è J.J. Abrams
Il quarto è la saga di Star Trek

Apprezzate che ho messo prima le garanzie.

3 stars virgola cinque quasi 4 vedendo i voti che il pubblico USA gli attribuisce ma lì sono tutti pazzi per J.J. Abrams.

Il canto di Paloma

Il canto di Paloma

titolo originale: La teta asustada
nazione: Spagna / Perù
anno: 2008
regia: Claudia Llosa
genere: Drammatico
durata: 103 min.
distribuzione: Archibald
cast: M. Solier (Fausta) • S. Sánchez (Aída) • E. Solís (Noé) • M. Ballón (zio Lúcido) • A. Prieto (figlio di Aida)
sceneggiatura: C. Llosa
musiche: S. Mutal
fotografia: N. Brier
montaggio: F. Gutiérrez

Trama: Fausta soffre della sindrome del “seno impaurito”, una rara malattia che si trasmette attraverso il latte materno delle donne che sono state violentate durante la gravidanza o l’allattamento all’epoca del terrorismo. Un terrore atavico che trasmette di generazione in generazione e che Fausta soffre sotto forma di emorragia nasale e in sporadiche crisi. La giovane, oltretutto, mantiene un segreto che non intende rivelare, finché la morte della madre non la obbligherà ad uscire da quel labirinto che vive dentro e fuori di lei.

Posso solo dirvi che questo film co-prodotto da Spagna e Perù ha letteralmente trionfato all’ultimo Festival di Berlino.

Io lo consiglio come il migliore film della settimana per le mie corde.

Quattro stars.

terra madre

Terra madre

titolo originale: Terra madre
nazione: Italia
anno: 2009
regia: Ermanno Olmi
genere: Documentario
durata: 78 min.
distribuzione: Bim Distribuzione
cast: V. Shiva • A. Bucci • M. Rizzone • P. Poggio • C. Petrini • M. Gelati • A. Vescovi
sceneggiatura: E. Olmi • F. Piavoli • M. Piavoli • C. Petrini
fotografia: F. Olmi

Trama: Con “Terra madre” Ermanno Olmi propone il proprio punto di vista sul grande tema del cibo e sulle implicazioni economiche, ecologiche, sociali a esso correlate.

Per la serie “largo ai giovani” Poi non dite che non abbia ragione quando sostengo che nel cinema italiano è difficilissimo entrare ma praticamente impossibile uscire.

Tutte le ragioni del mondo ma, per favore, Ermanno spostati, che sei pure grosso.

E poi se uno non va da Fazio, perché lo dovremmo andare a vedere al cinema?

Va beh dai tre stars in onore al maestro ma io passo questa volta.

Star System se non ci sei non esisti

Star System – Se non ci sei non esisti

titolo originale: How To Lose Friends & Alienate People
nazione: Gran Bretagna
anno: 2008
regia: Robert B. Weide
genere: Commedia
durata: 110 min.
distribuzione: Mikado Film
cast: S. Pegg (Sidney Young) • M. Fox (Sophie Maes) • G. Anderson (Eleanor Johnson) • J. Scott (Mrs. Young) • K. Pannell (Sidney Young giovane) • T. Newton (ospite Apollo Awards) • J. Bridges (Clayton Harding) • K. Dunst (Alison Olsen)
sceneggiatura: P. Straughan
musiche: D. Arnold
fotografia: O. Stapleton
montaggio: D. Freeman

Trama: Sidney Young è un giornalista disilluso che disprezza ma nello stesso tempo adora il mondo delle celebrità, della fama e del glamour. La rivista alternativa presso cui lavora si prende gioco dei media ossessionati dalle star, ma quando gli viene offerto un lavoro diametralmente opposto al più conservatore “Sharps” di New York subisce una sorta di shock!

Il classico film di serie B made in USA che certamente non ci potremo esimere da vedere s SKY che i nostri amici del marketing saranno costretti a fare uscire perché se ci danno Star Trek 3 o 4 pacchi ce li dobbiamo sorbire.

Questo è il primo.

Diciamo 3 stars perchè sono buono.

San Valentino di Sangue

San Valentino di sangue in 3D

titolo originale: My Bloody Valentine 3-D
nazione: U.S.A.
anno: 2009
regia: Patrick Lussier
genere: Horror
durata: 101 min.
distribuzione: Medusa Film
cast: J. Ackles (Tom Hanniger) • J. King (Sarah Palmer) • K. Smith (Axel Palmer) • B. Rue (Irene) • M. Boone (Megan)
sceneggiatura: T. Farmer • Z. Smith
musiche: M. Wandmacher
fotografia: B. Pearson
montaggio: C. Ludwig • P. Lussier

Trama: “My Bloody Valentine 3-D”, basato sul cult horror del 1981, racconta la storia di Tom Hanniger, un uomo che in un incidente in una miniera di carbone nella città di Harmony uccide cinque uomini e ne fa finire uno in coma. Un anno e mezzo dopo quest’ultimo si risveglierà dal coma in cerca di vendetta.

Qui siamo in caduta libera sul discorso pacchi di cui sopra.

Ma ditemi la verità … lo avevate mai visto un film su San Valentino l’8 maggio (remake di un cult horror del 1981)? … Manco fosse la festa della mamma …

2 stars virgola cinque.

E poi c’è chi mi critica perché metto le trame … ma ringraziatemi invece. E pure tanto.

Principessa

Principessa

titolo originale: Principessa
nazione: Italia
anno: 2008
regia: Giorgio Arcelli
genere: Drammatico
durata: 90 min.
distribuzione: L’Altrofilm
cast: M. Salvino (Matilda) • M. Riondino (Pietro) • P. Degli Esposti (Elena) • R. Lupo (Andrea) • V. Gravina (Anna)
sceneggiatura: G. Arcelli • G. Minati
musiche: L. Siciliano
fotografia: M. Sgorbati
montaggio: C. Simoncelli

Trama: Matilda è una ragazza di provincia che vive di espedienti tra cui quello di interpretare il ruolo di principessa in rievocazioni storiche in costume. Come tante donne della sua età non ha grandi progetti pur avendo dei sogni. L’amore le sfugge di mano e così Matilda si ritrova incinta. Pietro, il suo ragazzo, non vuole assumersi alcuna responsabilità. Così Matilda decide di abortire sostenuta dall’amica Anna, una pittrice alla moda che vede in lei una proiezione di se stessa. L’incontro con Andrea, un marchese un po’ impacciato ma gentile, le regala momenti di serenità in questo periodo difficile. Colto alla sprovvista Andrea presenta Matilda alla madre, la marchesa Elena Branciforte, come la fantomatica duchessina Scotti Panfini. Matilda, divertita da questo gioco delle parti, si dimentica dei suoi problemi. La marchesa Elena, che non è per niente convinta delle sue nobili origini, aspetta la partenza di Andrea per Londra per poter finalmente mettere la sventurata Matilda sotto torchio.

Dio mio ho appena visto il trailer.

Che peraltro non gira neanche su You Tube. Dove invece gira un’intervista all’attrice Morena Salvino che afferma cito testuale: “Per me questo è il primo film … quindi la motivazione è che volevo fare cinema … quando ho conosciuto Giorgio che, mi ha presentato, per la prima volta la sceneggiatura, sono stata colpita da Giorgio che è una persona frizzante che riesce ad intortarti per ogni cosa che decida di fare nella sua vita“.

Pare sia molto brava a convincere le attrici esordienti. Magari ha un avvenire come politico chissà.

Personalmente liquido sta’ storia assurda con due stars.

La casa sulle nuvole

La casa sulle nuvole

titolo originale: La casa sulle nuvole
nazione: Italia
anno: 2008
regia: Claudio Giovannesi
genere: Commedia / Drammatico
durata: n.d.
distribuzione: Istituto Luce
cast: A. Giannini (Michele Raggi) • E. Bosi (Lorenzo Raggi) • P. Sassanelli (Franco Vitale) • E. Bonucci (Dario Raggi) • N. Bruschetta (Bellini) • F. Haj Hassen (Amina)
sceneggiatura: F. Apice • M. Berdini • F. Gravino
musiche: C. Giovannesi • E. Melozzi
fotografia: T. Borgstrom
montaggio: G. Trepiccione

Trama: La storia di Michele e Lorenzo, due fratelli con un rapporto molto conflittuale, che per non perdere la loro casa partono per il Marocco per rintracciare il padre. Le difficoltà che incontrano durante questo viaggio alla ricerca del genitore porterà i due ragazzi a ritrovarsi e a raggiungere una serenità sconosciuta prima.

La trama di questo film di esordio mi ricorda assai un film di Gabriele Salvatores, un film che mi piacque assai con una colonna sonora di Roberto Ciotti che levati … bei tempi quelli.

Sarò prevenuto ma questa storia mi puzza.

Diciamo che lascio tre stars per incoraggiare le presunte atmosfere aurorali che dovrebbero permeare gli esordi … dovrebbero.

Il sangue dei vinti

Il sangue dei vinti

titolo originale: Il sangue dei vinti
nazione: Italia
anno: 2008
regia: Michele Soavi
genere: Drammatico
durata: 110 min.
distribuzione: 01 Distribution
cast: M. Placido (Franco Dogliani) • B. Bobulova (Anna Spada/Costantina) • S. Dionisi (Kurt) • G. Ralli • A. Preziosi (Ettore Dogliani) • P. Leroy • D. Giordano (Maria Rossini) • A. Nedelea (Lucia Dogliani) • V. Binasco (Nello Foresi)
sceneggiatura: D. Sacchetti • M. Sebastiani
musiche: C. Siliotto
fotografia: G. Mammolotti
montaggio: A. Napoli

Trama: Storia di una famiglia lacerata dalle divisioni politiche sul finire della seconda guerra mondiale: un figlio aggregato alle brigate partigiane e una figlia, invece, entrata a far parte della milizia della Repubblica di Salò.

Di questo film si fa un gran parlare.

Per ovvi motivi dopo recenti discussioni alla Camera dei Deputati sull’idea di equiparare quegli italiani che credettero a quella idea ai partigiani.

Che dire di questi eventi della Storia molte generazioni ne sanno poco o ninete ma temo che questo film aiuti poco.

E dire che il regista si era messo in luce “Arrivederci amore ciao”. Ma la tentazione di inseguire il revisionismo storico di Pansa tanto in voga oggi (anche Bellocchio rappresenterà l’Italia a Cannes con “Vincere” una pellicola sul fascismo italiano).

Bah io dico 2 stars virgola cinque.

E poi ultimamente sono sospettoso verso Michele Placido un po’ (troppo) presenzialista.

valzerposter

Valzer

titolo originale: Valzer
nazione: Italia
anno: 2007
regia: Salvatore Maira
genere: Drammatico
durata: 87 min.
distribuzione: n.d.
cast: V. Solarino (Assunta) • M. Micheli (Padre) • M. Rocco (Lucia) • G. Piazza (Capo) • E. Allegri (Professore)
sceneggiatura: S. Maira
musiche: N. Campogrande
fotografia: M. Calvesi

Trama: In un’ora e mezza la vita di due persone cambia radicalmente. Un uomo arriva in un albergo per incontrare la figlia Lucia, che non vede da anni. La donna che si trova davanti, però, non è sua figlia ma Assunta, una sconosciuta che ha preso il suo posto. Contemporaneamente, ai piani alti dell’albergo, nel corso di una riunione dei vertici della Federcalcio, uomini eleganti sono alla ricerca del modo migliore per arginare lo scandalo che rischia di coinvolgerli tutti. Le note di un valzer mescolano le loro storie, così diverse.

Codesto è il film di Salvatore Maira (2007, Italia, 90′, prodotto dalla Home Production srl) che ha vinto il Premio Menzione Speciale della Giuria alla 19. Edizione del Palm Springs International Film Festival con la seguente motivazione: “Per la sua capacità di costruire e far eseguire il piano struttuarale, di un film divertente senza sacrificare la narrazione“.

Come a dire … meglio di tutti gli altri film italiani in uscita.

Gli diamo tre stars virgola cinque solo per Maurizio Micheli, che alla fine non l’ha sposata la brunetta dei Ricchi e Poveri … abbiamo indagato.

Just Friends (solo amici)

Just Friends – Solo amici

titolo originale: Just Friends
nazione: U.S.A. / Canada / Germania
anno: 2006
regia: Roger Kumble
genere: Commedia
durata: 96 min.
distribuzione: C.D.I. Compagnia Distribuzione
cast: R. Reynolds (Chris Brander) • A. Smart (Jamie Palamino) • A. Faris (Samantha James) • C. Klein (Dusty Dinkleman) • C. Marquette (Mike Brander) • G. Beltrami (Mike Brander giovane)
sceneggiatura: A. Davis
musiche: J. Cardoni
fotografia: A. Richmond
montaggio: J. Freeman

Trama: Ai tempi del college, Chris Brander e Jamie Paladino erano grandi amici ma, mentre lui, piuttosto imbranato e paffuto, ne era segretamente innamorato, lei, la cheerleader più carina e amata della scuola, gli voleva bene come a un fratello. Dieci anni dopo, Chris è diventato un produttore musicale di successo, attraente e inguaribile seduttore. Tornato nella sua città natale con una cantante che vorrebbe mettere sotto contratto, Chris incontra la sua amica del cuore e l’antica passione non tarda a riaccendersi.

La caduta libera di qualche film sopra prosegue con un film niente di meno che del 2005 o 2006 che gli americani hanno letteralmente schifato.

2 stars virgola cinque.

givingvoicelavocenaturaleposter2

Giving Voice – La voce naturale

titolo originale: Giving Voice – La voce naturale
nazione: Italia
anno: 2008
regia: Alessandro Fabrizi
genere: Documentario
durata: 90 min.
distribuzione: n.d.
cast: K. Linklater • M. Sansa
musiche: G. Misiti
fotografia: R. De Amicis • E. Parenti
montaggio: B. Galli

Trama: “Giving Voice – La voce naturale” è girato interamente a Stromboli e ruota attorno alla figura di Kristin Linklater, insegnante di voce e text coach che conduce un gruppo internazionale di attori nell’esplorazione delle proprie voci e di sette storie tratte dalle Metamorfosi di Ovidio. E’ la prima fase di un processo che porterà alla creazione di uno spettacolo da presentare agli abitanti dell’Isola intitolato “Metamorfosi – 7 storie da Ovidio”, un momento speciale in cui le voci degli attori e le storie di Ovidio intrecciano inevitabilmente un dialogo con il fuoco, l’acqua, il vento, la sabbia nera e le rocce. Un paesaggio in costante mutamento, nella continua metamorfosi dei suoi elementi. Gli attori e le loro voci cambiano in risposta agli stimoli che provengono dall’Isola, dalla tecnica Linklater e dalle immagini contenute nei testi delle 7 storie, mentre il regista vigila e assorbe, per dare in seguito forma intellegibile e comunicativa a quanto viene messo in gioco.

Sarà che sto facendo un corso di dizione.

Sarà che m’interessa il lavoro sulla voce.

Sarà che i film in uscita questa settimana, soprattutto quelli italiani lascino come dire molto a desiderare … credo che questo documentario con tutte le avvertenze del caso circa la lentezza della narrazione, sia un’opera da segnalare quantomeno per la sua originalità.

Io dico tre stars virgola cinque.

Feisbum il film

Feisbum! Il film

titolo originale: Feisbum! Il film
nazione: Italia
anno: 2009
regia: Mauro Mancini • Giancarlo Rolandi • Dino Giarrusso • Emanuele Sana • Laura Luchetti • Alessandro Capone • Serafino Murri
genere: Commedia / A episodi
durata: n.d.
distribuzione: FullMoon Distribution
cast: D. De Angelis (Andrea) • E. Costantini (Giada) • C. Dazzi (madre di Andrea) • A. Sartoretti (Gianni) • G. Bevilacqua (Valeria Gemma) • C. Fortuna (Antonio Cacace) • P. Taricone (Gaetano) • G. Fradeani (Jessica) • M. Bruno (Nicola) • A. Roja (Gavino) • P. Reggiani (Jano) • P. Ragusa (Alex) • A. Bosca (Matteo) • C. Guzzanti (Vera) • G. Colangeli (Ettore Denkel)
sceneggiatura: G. Fabbri • M. Mancini • M. Jael Procaccia • G. Rolandi • D. Giarrusso • L. Luchetti • L. D’Alisera • L. La Puma • G. Manzi • E. Sana • S. Murri • C. Tiezzi
musiche: G. Ortenzi • P. Fabiani • I. Iusco • T. Barschak • U. Sanacore • M. Malagnini • R. Mariani
fotografia: A. Vertucci • S. Paradiso • T. Canevari • F. Cianchetti • A. Barberi • D. Crippa • M. Amura
montaggio: M. Valmori • A. Schillaci • M. Feresin • M. Bini • A. Cerquetti • C. Andronico • L. Caudullo

Trama: Facebook sbarca al cinema: in 8 episodi girati da giovani registi, esordienti e non, “Feisbum” racconta le avventure e le disavventure di chi accede al social network: amori, truffe, mascheramenti, chat, sogni e rapporti famigliari.

Ma che davero si può parlare seriamente di un instant-movie che neanche negli USA non dico sia stato realizzato sia stato anche solo immaginato.

Io credo che i social network siano una cosa seria.

Qui invece, ovviamente, si analizza il lato come dire pecoreccio della questione.

Insomma il peggio del peggio.

Diciamo due stars per farvi capire il mio sconforto sullo stato del cinema italiano.

Garrone e Sorrentino dove sieteeeeeeeee finitiiiiiii!!!!

A cura di cinemavistodame.com

Annunci

~ di Roberto Bernabo' su 7 maggio 2009.

5 Risposte to “I film in uscita dal 8 maggio 2009”

  1. Canto di Paloma… o andare a recuperare il film i Soderbergh sul Che?! Mmm… non riesco a scegliere!!!
    Comunque… bentornato! :D

  2. :-) in genere non mi trovo d’accordo coi tuoi commenti sugli horror e invece questa volta ti do eprfettamente ragione su san valentino di sangue.

  3. @tessapurna … ti dico solo che la pellicola originale è considerato il migliore film di genere da sua maestà Quentin Tarantino. Hai detto cotica …

    @Godot … grazie ;)

    Un saluto.

    Rob.

  4. Ho visto “Il canto di Paloma
    Maronna !!!
    Pensa che c’era uno seduto dietro a me che ha sbuffato per tutta la durata, e non aveva tutti i torti …
    Perché il film ha deluso un sacco anche me, quella mummia della mamma sempre in mezzo, e quel canto una litania … e la patata nella patata!
    Sai che la sala 2 del “delle Palme” è diventata d’essai?
    Qualche film un po’ così lo trovi solo lì !!!
    Ciao Robbè ;)

  5. @didola Grazie per queste perle sia su Napoli (anche se sono sempre più basito per le cose che mi tocca sentire) qui a Roma per dire, dal 1995 hanno chiuso solo una sala, che sui film che vedi (in sala) … siamo sempre di meno.

    Pensa che, quando vivevo ancora a Napoli, frequentavo il Maximum e l’Atelier Astra.

    Non esistono più.

    Ricordo cinema porno riconvertiti in sale d’essai … immagino fallite anche quelle. Che tristezza ;(

    Grazie per il feedback sul film comunque, che di te mi fido assai. Lo dico anche a vantaggio dei lettori di questo blog ;)

    Na’ lacrima lucente.

    Rob.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: