I film in uscita dal 19 dicembre 2008

Nei Cinema dal 19 Dicembre 2008

  • Il bambino con il pigiama a righe – di Mark Herman
  • Il cosmo sul comò – di Marcello Cesena
  • Come un uragano – di George C. Wolfe
  • Madagascar 2 – di Eric Darnell • Tom McGrath
  • Ember – Il mistero della città di luce – di Gil Kenan
  • Baby Love – di Vincent Garenq
  • Natale a Rio – di Neri Parenti

L’anticipazione

La Duchessa

La Duchessa

titolo originale: The Duchess
nazione: Gran Bretagna
anno: 2008
regia: Saul Dibb
genere: Drammatico
durata: 110 min.
distribuzione: Bim Distribuzione
cast: K. Knightley (Georgiana, duchessa del Devonshire) • R. Fiennes (Duca del Devonshire) • C. Rampling (Lady Spencer) • D. Cooper (conte Grey) • H. Atwell (Lady ‘Bess’ Foster) • S. McBurney (Fox) • A. McArdle (Richard Brinsley Sheridan) • R. McCabe (Sir James Hare) • G. King (Lady Teazle) • B. Mackinnon (Sir Peter Teazle) • A. McEwan (Lord Robert) • K. Burdette (Lady Harriet) • L. Stevely (Lady Elizabeth) • R. Syms (Dottor Neville) • E. Cohen (contessa Harriet) • S. Applewhite (Augustus) • A. Armour (Heaton)
sceneggiatura: J. Hatcher • A. Jensen
musiche: R. Portman
fotografia: P. Gyula
montaggio: M. Hirakubo

Trama: Il film è tratto dall’omonima biografia scritta da Amanda Foreman e incentrata sulla figura di Lady Georgiana Spencer, antenata di Lady Diana Spencer. Come Diana anche Georgiana ebbe una vita avventurosa, sposò giovanissima il duca del Devonshire, fu amica di Maria Antonietta di Francia, amava scrivere, leggere, le arti, la musica e persino la scienza. Come Diana anche Georgiana non ebbe una vita privata felice…

Il regista (e sceneggiatore) londinese Saul Dibb (Bullet Boy 2004), proveniente dalla TV inglese ci cimenta in una trasposizione dal letterario al filmico di un romanzo con ambientazioni d’epoca. Pare che la cosa sia riuscita.

Non siamo, ovviamente, di fronte a niente che ci cambierà la vita, ma, credo, che in periodo di cinepanettoni … ehm … meglio questo che niente o meglio … di Neri Parenti, ma ci arriveremo. Tre stars virgola cinque.

Dal 19 dicembre 2008 nei cinema italiani

Il bambino con il pigiama a righe

Il bambino con il pigiama a righe

titolo originale: The Boy in the Striped Pyjamas
nazione: U.S.A.
anno: 2008
regia: Mark Herman
genere: Drammatico
durata: 100 min.
distribuzione: Buena Vista International
cast: A. Butterfield (Bruno) • J. Scanlon (Shmuel) • A. Beattie (Gretel) • D. Thewlis (padre) • V. Farmiga (madre) • R. Johnson (nonno) • S. Hancock (nonna) • R. Friend (ten. Kotler) • D. Hayman (Pavel) • J. Norton (sig. Liszt) • C. Horgan (Maria)
sceneggiatura: M. Herman
musiche: J. Horner
fotografia: B. Delhomme
montaggio: M. Ellis

Trama: Bruno è un tranquillo ragazzo di otto anni figlio di un ufficiale nazista, la cui promozione porta la famiglia a trasferirsi dalla loro comoda casa di Berlino in un’area desolata in cui questo ragazzino solitario non trova nulla da fare e nessuno con cui giocare. Decisamente annoiato e spinto dalla curiosità, Bruno ignora le continue indicazioni della madre, che gli proibisce di esplorare il giardino posteriore e si dirige verso la fattoria che ha visto nelle vicinanze…

Un altro regista inglese: Mark Herman, classe 1954, Bridlington, East Yorkshire, England, UK, ci propone un film indipendente direi davvero interessante. Segnalo che il regista nella sua carriera che ha fatto una vera incetta di premi e riconoscimenti e nomination.

British Independent Film Awards, Castellinaria International Festival of Young Cinema, Chicago International Film Festival, César Awards, France (occhio qui ha vinto il Cesar come miglior film stranienr ed i francesi prima di premiare un inglese ci pensano, eh), Emden International Film Festival, Evening Standard British Film Awards, Fantasporto, German Film Awards, ovviamente anche il nostro Giffoni Film Festival dove il regista si è aggiudicato nel 2000 la menzione spaciale della giuria per un suo altro film Purely Belter (2000).

Insomma un curriculum degno di nota. Anche lui oltre ad essere regista è anche sceneggiatore e questo voglio dire visti i tanti riconoscimenti raggiunti mi sembra un dettaglio da non trascurare. Il film è presentato dalla critica ufficiale come uno dei migliori dell’anno. Un anno che certo non è stato parco in quanto a bei film, direi tutt’altro, anzi. La storia è la trasposizione dal letterario al filmico dell’omonimo romanzo di John Boyne che pare restituisce la verità storica dello Shoah in maniera abbastanza particolare.

Ora è vero che il titolo è lacrimevole e sul tema il cinema ha praticamente detto tutto. Ma di questi tempi un film così brilla di luce propria.

Morale secondo me questa è l’uscita in assoluto migliore della settimana che si guadagna quattro stars e pole position nel post. E buon Natale ai registi inglesi.

Il cosmo sul comò

Il cosmo sul comò

titolo originale: Il cosmo sul comò
nazione: Italia
anno: 2008
regia: Marcello Cesena
genere: Commedia
durata: 100 min.
distribuzione: Medusa Film
cast: A. Baglio • G. Poretti • G. Storti • S. Fallisi • S. D’Amario • V. Cabello • S. Bustric • L. Turina • D. Villa • R. Cremona • C. Massironi • I. Regonese • A. Finocchiaro
sceneggiatura: A. Baglio • G. Storti • G. Poretti • V. Bariletti • M. Cesena
musiche: P. Silvestri
fotografia: A. Castiglioni
montaggio: D. Torchia

Trama: Un grande, attesissimo ritorno natalizio. Che però ha sempre il sapore della novità, della sorpresa, dello spiazzamento, pure nella tradizione più salda dell’irrefrenabile comicità del trio. E della sua inesorabile vocazione al successo. Stavolta il racconto parte da fonti diverse, intreccia situazioni e personaggi, gag come al solito irresistibili, situazioni bizzarre in una serie di episodi imperdibili per spasso, allegria, qualità.

Di questo film parlammo già la settimana scorsa è un alternativa più intelligente e meno volgare del cinepanettone di Parenti. Risegnalo il nome della promettente Marcella Libonati, già assistente di Paolo Sorrentino e di Edoardo Winspeare, come assistente alla regia di Marcello Cesena un regista con un passato da attore di Pupi Avati (“Mangificat“, 1993, e “Una gita scolastica“, 1983, “Impiegati“, 1984, “Storia di ragazzi e di ragazze“, 1989), nonché regista anche televisivo: “Amiche davvero!!” (1998) (TV), “Doppio segreto” (1998) TV mini-series, Nei secoli dei secoli (1997) (TV), “Dottoressa Giò” (1995) (TV), si proprio lei,  la finction con Barbara D’Urso e Fabio Testi.

Quattro stars confermate lo stesso però. Non fosse altro che per differenza con le altre pellicole in uscita.

Come un Uragano

Come un uragano

titolo originale: Nights in Rodanthe
nazione: U.S.A.
anno: 2008
regia: George C. Wolfe
genere: Drammatico
durata: 97 min.
distribuzione: Warner Bros
cast: D. Lane (Adrienne) • R. Gere (Paul) • J. Franco (Mark Flanner) • C. Meloni (Jack Willis) • S. Glenn (Robert Torrelson) • V. Davis (Jean) • B. Baker (Dot) • C. Tahan (Danny Willis) • L. Molloy (Jill Torrelson) • P. Schreiber (Charlie Torrelson) • M. Whitman (Amanda Willis) • C. McCormick (Jenny)
sceneggiatura: A. Peacock • J. Romano
musiche: J. Tesori
fotografia: A. Beato
montaggio: B. Kates

Trama: Una donna separata scopre delle emozioni e dei sentimenti che credeva di aver perduto incontrando, nell’albergo in cui lavora, un medico in viaggio di riconciliazione con suo figlio attraverso la Carolina.

Se non vi era piaciuto il lacrimevole e sin troppo struggente “Le parole che non ti ho detto” (Message in the bottle) un film del 1989 con Kevin Costner, non aspettatevi molto da questo melò americano che ci riporta sullo schermo un sempre più discutibile Richard Gere ex sex simbol anni ’80. Nicholas Sparks è l’autore di entrambi i racconti.

Anche se l’amore tra ultra-cinquantenni è un qualcosa che dovrebbe iniziare a interessarmi ahimè molto da vicino … diciamo che non avrei intenzione d’iniziare a farlo esattamente questo Natale, eh.

Due strars virgola cinque. Siamo sotto la sufficienza ma chi vuole struggersi in una storia mielosamente romantica che si accomodi pure in sala, io passo però.

Madacascar 2

Madagascar 2

titolo originale: Madagascar: Escape 2 Africa
nazione: U.S.A.
anno: 2008
regia: Eric Darnell • Tom McGrath
genere: Animazione
durata: 89 min.
distribuzione: United International Pictures
sceneggiatura: E. Cohen
musiche: H. Zimmer
montaggio: M. Hester

Trama: Gli animali già protagonisti del primo episodio si ritrovano nelle remote spiaggie del Madagascar. Qui i membri dell’improbabile ciurma, tutti cresciuti nello zoo di New York, s’imbattono per la prima volta in alcuni esemplari della loro specie. L’Africa sembra un posto straordinario… ma sarà meglio della vecchia casa a Central Park?

Lo attendavate il sequel di Madacascar?

Come dite no?

Beh non fa niente arriva lo stesso nelle sale italiane cosa credevate che di potevano feramre al primo? Certo che no.

Classico film d’animazione per bambini bello pronto per Natale.

Ottimo rimedio per famiglie in ferie natalizie, diciamo tre stars virgola cinque per il servizio sociale che la pellicola include in questo periodo.

Ember

Ember – Il mistero della città di luce

titolo originale: City of Ember
nazione: U.S.A.
anno: 2008
regia: Gil Kenan
genere:Azione
durata: 95 min.
distribuzione: Eagle Pictures
cast: S. Ronan (Lina Mayfleet) • H. Treadaway (Doon Harrow) • B. Murray (sindaco Cole) • T. Robbins (Loris Harrow) • M. Landau (Sul) • T. Jones (Barton Snode) • M. Place (Mrs. Murdo) • M. Jean Baptiste (Clary) • M. Crook (Looper)
sceneggiatura: C. Thompson
musiche: A. Lockington
fotografia: X. Perez Grobet
montaggio: A. Scott • Z. Staenberg

Trama: Per generazioni, la popolazione della Città di Ember ha prosperato nel sottosuolo, in un mondo incredibile fatto di luci scintillanti. La città è stata costruita come rifugio per gli esseri umani ed è alimentata da un enorme generatore, ideato per avere un’autonomia di soli 200 anni. Ora Ember sta cadendo preda dell’oscurità, il generatore si sta deteriorando, e le sue luci abbaglianti iniziano già ad affievolirsi…

Se in questo film non ci fosse un attore che io adoro e che è Bill Murray sarei portato a dire che siamo di fronte ad una sola galattica.

Diciamo che non è il film che ci cambierà la vita non riesco ad appigliarmi a niente per consigliarvelo.

Ma Bill è un attore molto intelligente e e ha accettato questo copione ci sarà un motivo. Ecco a me al momento sfugge, diciamo tre stars. Tutte per te Bill.

Baby Love

Baby Love

titolo originale: Comme les autres
nazione: Francia
anno: 2008
regia: Vincent Garenq
genere: Commedia
durata: 93 min.
distribuzione: Archibald
cast: L. Wilson (Emmanuel) • P. López de Ayala (Josefina Maria) • P. Elbé (Philippe) • A. Brochet (Cathy) • A. Damant (Suzanne) • F. Darel (Isa) • M. Duret (Marc) • E. Ebouaney (assistente sociale)
sceneggiatura: V. Garenq
musiche: L. Dury • L. Levesque
fotografia: J. Larrieu
montaggio: D. Rigal-Ansous

Trama: Erano la coppia perfetta; quasi perfetta… Emmanuel voleva un figlio, ma non Philippe. Un giorno, però, Emmanuel decide di fare il grande passo, a rischio di perdere Philippe. Ma come si fa a fare un bambino se entrambi sono gay? Basta innamorarsi della bella Fina… e farla innamorare.

Come ho più volte sostenuto stiamo ormai difronte all’era della convergenza tra cinema e televisione così anche la Francia non è indenne da questa tendenza.

Vincent Garenq è un regista che si è formato in televisione.

Ora ci propone questa commedia. A me pare tutto già visto. Tre stars e sono pure buono … è Natale.

Natale a Rio

Natale a Rio

titolo originale: Natale a Rio
nazione: Italia
anno: 2008
regia: Neri Parenti
genere: Commedia
durata: 89 min.
distribuzione: Filmauro
cast: C. De Sica (Paolo Berni) • M. Ghini (Mario Patani) • M. Hunziker (Linda Vita) • F. De Luigi (Fabio Speranza) • P. Conticini (Gianni Corsi) • L. Fremont (Piero Berni) • E. Propizio (Marco Patani)
sceneggiatura: N. Parenti • A. Bencivenni • M. Martani • D. Saverni
fotografia: G. Sgreva
montaggio: L. Montanari

Trama: Dopo Miami, New York, sulla neve quest’anno Christian De Sica passerà il suo Natale a Rio de Janeiro per il classico cinepanettone natalizio. La trama è grossomodo la stessa di sempre.

La storia se avete l’abbonamento a Sky saprete che è tutta ambientata all’interno della redazione on line della rivista di Sky.

Come dire “ho detto tutto”. Cioè stiamo di fronte ad uno di quei rari investimenti che Sky accorda al cinema. Ed a quale pellicola concede i suoi investimenti? ma è ovvio a quella che verosimilmente incasserà di più al box office.

La nostra avversione verso queste operazioni è legata anche a questo aspetto.

Con tanto cinema che potrebbe e aggiungo dovrebbe essere finanziato da una pay TV a chi vanno i soldi? A neri Parenti & C. E ci fanno pure lo speciale su Sky.

1 star. Buon Natale Cinema Italiano. Poi dice che uno espatria.

Buon Natale a tutti.

A cura di cinemavistodame

Annunci

~ di Roberto Bernabo' su 18 dicembre 2008.

2 Risposte to “I film in uscita dal 19 dicembre 2008”

  1. […] oggi è on line il numero prenatalizio di […]

  2. No doubt, this is quite nice. Seldom do I come
    upon a blog that’s just as educative and fascinating
    on web 2.0 site, and undeniably, you have hit the nail on the head.
    This topic is an issue that not enough people are talking intelligently about.

    It’s great that I was able to find this while searching for associated topics.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: